Twitter e la semantica della mention

Come un twitt può essere letto, mentre interpretarlo può essere complesso, anche se si tratta di 140 (o meno) caratteri.

73 total views
As seen on
null
1 views
  1. Intro: Durante il corso Digital Update a Ravenna sono state fatte domande da cui partivano oltre alle  risposte, soprattutto ottimi consigli, e tra questi spuntavano meme, conosciuti e non, ma quello che voglio segnalare è il prodotto di una discussione attorno a uno di questi meme, conversazione portata su twitter tra 3/4 utenti (me compreso).
    Provo a fissare questo dialogo e la relativa struttura, per non farle perdere il significato corretto.
    Il meme in questione è un video di presentazione di una Wedding Planner: Fatamadrina, ma il risultato che mi ha fatto pensare è stato questo tweet:
  2. Può sembrare una serie di retweet o mention, ma non è così semplice, ma partiamo dall'inizio… 
    Il meme in questione, è un video molto carino, una stop-motion che in illustra tutta la magia di Fatamadrina
  3. La discussione nasce su twitter dopo la visione del filmato, parte da qui:
  4. fatamadrinawp chiede informazioni a decarola e mette a conoscenza della cosa anche Fraintesa che nel video fa la cliente, la futura sposa, e decarola risponde
  5. Al Digital Update parte una discussione attorno al video: la piattaforma su cui è caricato non è YouTube ma Vimeo, quindi si perdono tutta una serie di vantaggi di visibilità e SEO che YouTube offre con un buon content editing. Riporto la cosa a fatamadrinawp:
  6. poi fatamadrinawp chiede a me (spottino) e a decarola chi ha citato per primo il video
  7. con un RT a fatamadrinawp dico che è stata ovettofresco e chiedo conferma a decarola
  8. È qui la parte più interessante decarola con un re-tweet a me: spottino, risponde anche a fatamadrinawp confermando che è stata proprio ovettofresco a parlare per prima del video. Un Tweet con 3 citazioni e una sola parola!
  9. Questo storify è in prima battuta un appunto per ricordarmi com'è stata questa discussione, come ha funzionato, e immagino che con il tempo questo ultimo tweet, letto e tolto dal contesto può sembrare sicuramente tutt'altro, è molto più simile a un grazie per il follow. Ecco come dei brevi messaggi da 140 caratteri possono essere in realtà più complessi di quello che si legge.
    Non so se si può parlare di semantica del tweet ma questo mi sembra un buon esempio di come alcuni strumenti abbiano un loro linguaggio e a volte possono essere oppure vanno interpretati. 
1
Share

Share

Facebook
Google+