1934 - 2014: Fondazione Maria Grazia Barone, "Una storia da raccontare"

La Fondazione Maria Grazia Barone, una delle istituzioni storiche della città di Foggia, ha scelto Sinkronia per una campagna di comunicazione volta a rinnovare la sua immagine e scrivere una nuova, bellissima "storia da raccontare".

Embed

  1. Poche istituzioni hanno rappresentato, per Foggia e i foggiani, quello che in questi anni ha significato la Fondazione Maria Grazia Barone. Nato nel 1920 dal testamento della nobildonna, scomparsa due anni prima, da quasi un secolo l'ente è sinonimo di assistenza agli anziani, al punto tale da diventare un vero e proprio simbolo cittadino.
  2. La Fondazione è situata in uno splendido palazzo in via Marchese De Rosa 1: i lavori iniziarono nel 1929 e si conclusero cinque anni più tardi. Ancora oggi, nell'ingresso, nell'atrio luminoso e nella splendida scalinata interna, è possibile avvertire tutto il fascino di una storia senza tempo, fatta di accoglienza e amore per il prossimo.
  3. La Fondazione è oggi sia RSSA che Casa di riposo: una struttura da 350-400 posti che cura il soggiorno dei suoi ospiti in ogni dettaglio, dall'assistenza infermieristica alle attività di animazione e ricreative ai menu personalizzati. Insomma un servizio professionale, ma condotto con il calore di una famiglia, che ha consentito alla Fondazione di accreditarsi come punto di riferimento imprescindibile.
  4. Una storia da raccontare

  5. Il paradosso, però, è che pur essendo centrale nell'esperienza dei foggiani, la Fondazione Maria Grazia Barone era stata sinora poco "raccontata". Sul web, le notizie sulla struttura e la sua fondatrice sono decisamente scarse. La Fondazione, inoltre, non aveva canali social: tutte mancanze che hanno in qualche modo favorito, nell'ultimo periodo, l'appannamento della sua immagine.
  6. In occasione degli 80 anni della Casa di riposo, il desiderio di rinnovare il brand, di aprirsi ai nuovi media e di garantirsi maggiore visibilità per fronteggiare la crescente concorrenza, hanno spinto la Fondazione a rivolgersi a Sinkronia per iniziare a scrivere una nuova pagina della propria storia.
  7. Tutta la campagna di comunicazione che abbiamo impostato ha ruotato intorno alla figura di Maria Grazia Barone: sua la "storia da raccontare" e, per traslato, quella di una struttura talmente tanto presente nella vita della città da essere diventata forse un po' scontata.
  8. Da qui l'idea di "personificare" Maria Grazia Barone, dandole il volto di un'attrice e trasformandola nell'eroina di un corto, Una storia da raccontare, che trasmettesse l'immagine di una donna forte e saggia, moderna, in grado di affrontare con dignità le traversie della vita e di fare del valore dell'accoglienza una ragion d'essere.
  9. Oltre che nel video, l'attività di Sinkronia si è concretizzata in un nuovo logo, nella realizzazione del sito della Fondazione, dei manifesti e del materiale grafico per gli 80 anni della Casa di riposo. Il minimo comun denominatore? Uno stile sobrio ed elegante, in grado comunicare grazia e fermezza.
  10. La campagna

  11. Il logo
  12. Il primo passo è stata la creazione del logo. Abbiamo puntato sulla rappresentazione iconografica della fondatrice: il profilo di una nobildonna dell'800 dall'aria al tempo stesso fiera e serena.
  13. Il marchio, facilmente riproducibile e dall'ottima resa anche in bianco e nero e in negativo, si integra alla perfezione con il lettering "Maria Grazia Barone", dando vita ad un mix compatto e originale.
  14. Il sito web
  15. Agli stessi principi si è ispirata la realizzazione del sito web: il design, elegante e pulito, è caratterizzato da suggestivi effetti di parallasse. Ogni pagina è contraddistinta da una struttura ad hoc, pensata per valorizzare al meglio il contenuto, creando comunque un insieme ordinato e perfettamente navigabile.
  16. I social
  17. La campagna è partita ufficialmente il 17 novembre 2014, con le affissioni dei manifesti (nei formati 6x3 e 70x100) in tutta la città:
  18. Contestualmente, è iniziata la campagna anche sui social. Su Facebook, in particolare, Una storia da raccontare (diventato poi anche l'hashtag che ha accompagnato i post) ha riscontrato un notevole successo.
  19. -
Like
Share

Share

Facebook
Google+