Aniti festeggia i suoi primi 60 anni

Organizzando un convegno di eccellenza presso la Casa del Manzoni: “Là dove il sì suona... ancora?”

Embed

  1. Aniti, l'Associazione nazionale italiana traduttori e interpreti di cui faccio orgogliosamente parte, festeggia quest'anno il 60° anniversario dalla sua fondazione. L'associazione nasce infatti nel 1956 come Sindacato italiano nazionale traduttori interpreti e si è sempre distinta per attività volte a valorizzare la nostra professione e a ottenere una corretta e omogenea regolamentazione dell'attività.
  2. Per festeggiare degnamente i nostri primi 60 anni, il consiglio direttivo guidato dal Presidente Tiziano Leonardi ha organizzato un convegno di eccellenza: protagonista assoluta, la lingua italiana. E dove organizzare un evento di tale calibro se non presso la Casa del Manzoni?
  3. Prima del convegno partecipiamo a una visita guidata della casa in cui Alessandro Manzoni ha vissuto dai 28 anni alla morte. Una visita che ci ha regalato un ritratto sorprendente e a tutto tondo del Manzoni, della sua famiglia, delle relazioni con l'élite intellettuale dell'epoca: uomo, marito, padre, oltre che grande scrittore.
  4. Un uomo vitalissimo, già dedito al multitasking, se così si può dire: utilizzava infatti una tabacchiera di foggia particolare che gli consentiva di scrivere con la mano destra e prendere una presa di tabacco da fiuto con la sinistra senza doversi interrompere.
  5. Molto interessanti, per noi traduttori, le prime versioni dei Promessi Sposi in lingua straniera, che ne sottolineano la qualità di best-seller fin da subito.
  6. Un successo così travolgente che la moglie, Enrichetta Blondel, gli suggerì di inserire delle illustrazioni, per tutelare il diritto d'autore e combattere le riproduzioni non autorizzate dell'opera (oltre che per diffonderla anche tra chi non sapeva leggere e scrivere).
  7. Il convegno viene quindi inaugurato dal saluto e dal benvenuto del Prof. Angelo Stella, Presidente del Centro nazionale di studi manzoniani.
  8. Seguito dall'affascinante intervento del Presidente dell'Accademia della Crusca, Prof. Claudio Marazzini, che parlando della Forza e debolezza dell'italiano ci fa viaggare nel tempo con il racconto della nascita di una lingua nazionale italiana.
  9. Nel caso dell'Italia, l'unità linguistica promuove l'unità politica, una situazione rovesciata rispetto a quella della Francia del tempo.
  10. Paradossalmente, l'italiano...
  11. Arrivando fino a oggi, dove, come sottolinea il Prof. Marazzini:
  12. E anche,
  13. Segue l'intervento del Prof. Gianmarco Gaspari, dell'Università dell'Insubria, che ci parla dell'ambiguità come valore dell'italiano, un contributo che in qualità di traduttrice specializzata in transcreation ho apprezzato particolarmente.
  14. Si è parlato, tra l'altro, dell'ambiguità tra femminile e maschile, per esempio:
7
Share

Share

Facebook
Google+