I miei inviti per Volunia Plus!

Embed

  1. ONtro

  2. Esimi Ricercatori, come sapete lunedì è stato presentato Volunia, il nuovo motore di ricerca italiano sviluppato da Massimo Marchiori il padre del celeberrimo algoritmo che ispirò Larry Page e Sergey Brin  nello sviluppo della versione iniziale di Google...
    Le aspettative erano semplicemente stratosferiche e attorno alla nuova homepage della versione beta del nuovo motore di ricerca accorrevano orde di appassionati di digitale pronti a registrarsi come beta tester...
  3. Great Expectations

  4. Adoro questa idea meravigliosamente naif e tutta italica secondo cui il successo di un prodotto è legato all'idea geniale di chi l'ha concepita... Quasi che dietro Google non ci siano stati anni e anni di sviluppo da parte di staff elefantiaci, quasi che Facebook continui ad essere sviluppato nel campus di Harvard, quasi che alla Apple ancora lavorino artigianalmente nel garage dei genitori di Vozniak... Quando si parla di digitale nella vulgata italiana è tutto un fiorire di geni solitari, stile "Professore Pazzo", che vincono grazie alla potenza delle proprie idee... Guai a immaginare che dietro una storia di successo ci sono staff sterminati di informatici, investitori, apparati economico industriali... Tutto è merito del "Genio"...
    Ovviamente il professor Marchiori rispondeva alla perfezione alle aspettative degli "Affabulatori Digitali", pertanto finalmente l'Italia si sarebbe imposta nel panorama digitale internazionale col suo motore anti-Google...
    Come ogni grande aspettativa che si rispetti anche quella di Volunia è rimasta abbastanza delusa, un po' per una serie di disavventure in cui è incappato il professore nel presentare la sua creatura, un po' per le aspettative troppo elevate riposte sul prodotto...
  5. Il nuovo Geocities è social!

  6. Nel video seguente si può assistere alla presentazione che il professore ha fatto di Volunia, invero molto sobria (quanto ci piace questo aggettivo in questi giorni!) e direi quasi umile... Personalmente da quel che ho visto è esattamente l'idea che avevamo negli anni '90 di come doveva essere un motore di ricerca: un incrocio tra Geocities (ve lo ricordate?) e Simcity (ah la visuale isometrica!).... 
  7. Ovviamente di acqua ne è passata sotto i ponti, il web è un tantinello più complesso di allora, i nostri gusti si sono un po' affinati, così una sensazione di epicFAIL ha iniziato a serpeggiare ovunque, ma soprattutto sul nostro amato Twitter... 
  8. Invece per quella tipica anomalia tutta italianasu Facebook la relativa fanpage esplodeva con 20.000 like in una manciata di ore!
  9. Qualche recensione 

  10. Di seguito vi riporto qualche recensione un po' più ragionata sviluppata dopo qualche ora di utilizzo del nuovo giocattolo made in Italy, utile per conoscere meglio questo concept comunque interessante... tuttavia devo ammettere che mi stupiscono per il livello di approfondimento sul prodotto, considerata la scarsissima quantità di tempo a loro disposizione...
Like
Share

Share

Facebook
Google+