#visitgranda - blogtour, 8-10 giugno 2015

#visitgranda mi prende e mi porta in Val Maria, Alpi occidentali, provincia di Cuneo. Tre giorni di natura, arte e buona cucina di territorio, alla scoperta della cultura occitana. Un blogtour organizzato da A.T.L. Azienda Turistica Locale del CUNEESE, con il sostegno della Coldiretti di Cuneo.

Embed

  1. Seguite tutte le tappe di #visitgranda

    Day 1: Val Macra e Val Maira. Tra Castelmagno, Tartufo nero di Montemale e il Fior di Campo.
    Day 2: Val Maira. Riserva naturale dei Ciciu del Villar - Cappella di San Giorgio, Abbazia Benedettina Villar San Costanzo - pranzo di territorio da Lou Pitavin - Lezione di cucina, degustazione birre artigianali, cena e notte di danze occitane all'agriturismo Al Chersogno.
    Day 3: Val Maira. Lo Puy, visita a un borgo che rinasce: allevamento di capre, produzione e affinatura di formaggi caprini, fattoria didattica, locanda e albergo diffuso, laboratorio artigiano di ceramica e grès.

    I blogger della spedizione

    Blogtour in Val Maira, con un salto in Val Macra - 8 -10 giugno 2015
    Eccoci in una foto di gruppo, insieme ai nostri ospiti dell'agriturismo Al Chersogno, di cui potete leggere nello storify dedicato.
    [da sinistra: il papà di Daniele e Mattia, io - ComidaDeMama, Silvia-La Masca in Cucina, Piero -Fotografi Ambulanti, Irene- Stuzzichevole, Monica- la Luna sul Cucchiaio, Annarita - Fotografi ambulanti, la mamma di Daniele accanto a Mattia.]

    Il programma del blogtour è stato messo a punto dall' A.T.L. Azienda Turistica Locale del CUNEESE insieme a Carlo Vischi, con il supporto della Federazione Coldiretti di Cuneo.

    Chiara Boetti dell'ATL di Cuneo ci accompagnerà e guiderà per tutto il tour.

  2. Come inizia un blogtour?

    Una telefonata d'invito, seguita da una serie di email dense di spiegazioni, di nomi, di luoghi.
    E il viaggio parte dai ricordi. Il background di ciascun partecipante viene passato al setaccio.

    Val Maira e un pezzetto di Val Grana, Alpi Occidentali, provincia di Cuneo.
    Io sono nata e cresciuta poco lontano da qui. In pianura però. Le valli cuneesi le ho sempre vissute da turista. Da ragazzina andavo a far sci di fondo a Chiappera. A prendere il formaggio Castelmagno nella vicina, bellissima anche lei, Val Grana. Val Varaita, Valle Po e Valle Vermenagna erano mete della mia villeggiatura estiva.

    Con i miei compagni di Architettura, negli anni in cui studiavamo al Politecnico, abbiamo passato lunghe giornate a caccia di bellezza in provincia di Cuneo, creandoci i nostri itinerari di architettura barocca. Immergendoci nel romanico-gotico. Collezionando visite alle opere di Hans Clemer,"Maestro d'Elva". Assaggiando il pastis. Cercando di imparare qualche parola di occitano. Bussando alla porta dei custodi per farci aprire le cappelle più nascoste e dimenticate.
    Le estati più spensierate.
  3. #visitgranda mi porta in Val Maria, Alpi occidentali, provincia di Cuneo. Tre giorni di natura, arte e buona cucina di territorio, alla scoperta della cultura occitana. Parlo sempre con una punta d'orgoglio della ricchezza della mia "provincia granda" - così chiamano a volte quella di Cuneo. Sono felice di potervela raccontare in quest'occasione. Non so come organizzate i vostri libri. Io sono disordinata. Ma ho uno scaffale dove vado a colpo sicuro, dove tengo i miei reference books. Questa guida sull'arte nelle valli occitane della provincia di Cuneo si trova lì.
    #visitgranda mi porta in Val Maria, Alpi occidentali, provincia di Cuneo. Tre giorni di natura, arte e buona cucina di territorio, alla scoperta della cultura occitana. Parlo sempre con una punta d'orgoglio della ricchezza della mia "provincia granda" - così chiamano a volte quella di Cuneo. Sono felice di potervela raccontare in quest'occasione. Non so come organizzate i vostri libri. Io sono disordinata. Ma ho uno scaffale dove vado a colpo sicuro, dove tengo i miei reference books. Questa guida sull'arte nelle valli occitane della provincia di Cuneo si trova lì.
  4. Quando all'inizio del 2000 mi sono trasferita, prima ad Amsterdam, poi a Trento e in seguito a Boston MA, prima di stabilirmi definitivamente a Trento, ho portato con me Recetari Occitan, il volume di cucina occitana che vedete qui sotto.
    Pur vivendo lontana, non ho mai smesso di interessarmi ai miei territori d'origine.
    Nel 2006 è uscita Mistà - Itinerario romanico -gotico nelle chiese delle valli Grana, Maira, Varaita e Po, Bronda e Infernotto, la prima di una felice serie di guide di territorio edite da Più Eventi. Mi piace molto e la tengo sempre a portata di mano, nello scaffale più ordinato della mia libreria.
  5. Letture della domenica mattina, mentre tutti qui a casa ancora dormono. Un po' di NYTimes e poi ripasso i capisaldi della cucina occitana, in vista del blogtour organizzato da @atl_cuneese. #visitgranda
    Letture della domenica mattina, mentre tutti qui a casa ancora dormono. Un po' di NYTimes e poi ripasso i capisaldi della cucina occitana, in vista del blogtour organizzato da @atl_cuneese. #visitgranda
  6. Il mio primo blogtour con OnePlus

    Cercavo un nuovo smartphone, non troppo costoso e con una buona fotocamera.
    Ho comperato un OnePlus.
    L'ho testato (e approvato) in questi giorni di viaggi e lavoro: prima di #visitgranda ero a Firenze per una campagna di incontri e interviste non in veste di foodblogger, ma come membro del team di Italian Stories.

    Io posto molte immagini su Instagram, Twitter e Facebook. Spesso per Italian Stories mi ritrovo in condizioni di luce non ottimale, a far fotografie nei laboratori artigiani. Per cogliere l'azione del lavoro, inquadrare una mano, uno strumento del mestiere.
    La fotocamera del mio OnePlus è veloce e non mi abbandona quando la luce non è molta. Ottimo! Anche i micro-video vengono molto bene. Sono molto soddisfatta.

    Una buona fotocamera sul telefono è un'ottima compagna per un blogtour.
  7. #visitgranda arriviamo! Pick-up a Milano Centrale.

    Da dove inizia un viaggio, dicevamo.
    Scandagliati ricordi e suggestioni, non resta che preparare i bagagli e partire.

    Trento - Milano Centrale, di buona mattina.
    In Centrale c'è sempre un sacco di gente. Tra la folla ho incrociato lo sguardo dell'affascinante Fabrizio Gifuni.
    Anche lui in veste di viaggiatore. Parlava al telefono con la sua voce profonda, da attore.
    Che ne dite, ho iniziato bene il viaggio?
  8. Milano Centrale, in viaggio verso #visitgranda. Stavo sospirando per la folla tra me e la fotografia che avevo in mente, quando ho incrociato per un paio di secondi buoni lo sguardo di Fabrizio Gifuni. A posto così.
    Milano Centrale, in viaggio verso #visitgranda. Stavo sospirando per la folla tra me e la fotografia che avevo in mente, quando ho incrociato per un paio di secondi buoni lo sguardo di Fabrizio Gifuni. A posto così.
  9. #visitgranda inizia subito, scendendo dal mio Frecciabianca:
    le arcate della Stazione Centrale di Milano, queste che vedete qui sopra, sono state costruite dalla SNOS, Società Nazionale Officine di Savigliano - provincia di Cuneo "una delle più prestigiose società industriali italiane di meccanica, elettrotecnica e carpenteria metallica (con interessi in moltissimi altri settori) del XX secolo [continua a leggere su wiki]".
  10. #visitgranda inizia dalla Stazione Centrale di Milano: le strutture metalliche che ammirate a ogni vostro arrivo sono state costruite nelle officine di Savigliano, provincia di Cuneo. Qui gli appassionati trovano un interessante museo ferroviario
    #visitgranda inizia dalla Stazione Centrale di Milano: le strutture metalliche che ammirate a ogni vostro arrivo sono state costruite nelle officine di Savigliano, provincia di Cuneo. Qui gli appassionati trovano un interessante museo ferroviario
  11. Stefano è il primo volto del nostro blogtour.

    È' la prima impressione di #visitgranda, insieme alla comunicazione che precede l'evento.
    È' il primo gesto di accoglienza da parte dell'organizzazione.
    Stefano è stato inviato con il suo taxi-navetta dal signor Claudio (che ci accompagnerà al ritorno) di Taxi Service.

    Prima impressione ottima:
    - Stefano è molto professionale, gentile e simpatico. Guida sicura anche nelle strade tortuose di montagna che ci aspettano nel tour.
    - Ci fa trovare ottimi lunch-box per rinfrancarci dal lungo viaggio (da Trento e da Roma).
    - Ogni giorno, ci fa trovare almeno due quotidiani da sfogliare. Un lusso.
    - Ha mille premure e anticipa i nostri bisogni.
    - È molto piacevole chiacchierare con lui nei vari spostamenti.
    - And last but not least: il suo taxi ha prese multiple e cavi extra per ricaricare più di un cellulare. Vitale in un blogtour.

    Riceviamo una telefonata di benvenuto da Carlo Vischi a nome dell'organizzazione e partiamo alla volta di Carmagnola, per prendere con noi Irene e arrivare a destinazione.
    Chiara Boetti dell'ATL di Cuneo ci sta aspettando all'agriturismo Fior di Campo di Dronero.
  12. Gruppo vacanze Piemonte! #visitgranda
    Gruppo vacanze Piemonte! #visitgranda

  13. Stefano è questo signore sulla sinistra. Lo vedrete poco nelle fotografie, ma è stata per tutto il viaggio una presenza molto importante, professionale e molto cordiale. Un servizio fondamentale completato dal signor Claudio di Taxi Service, che ha preso in carico questo e altri tour #visitgranda. Grazie a tutti e due!
  14. #visitgranda sui social network

    Seguite tutti i tour sul territorio della provincia di Cuneo attraverso l'hashtag #visitgranda di Twitter. Oppure esplorate #visitgranda su Instagram e su Facebook.
Like
Share

Share

Facebook
Google+