Quadrilatero Unesco, Mantova

La staffetta di #QuadrilateroUnesco è partita. Francesca ed io partiamo alla scoperta di una Mantova autunnale e ricca di sapori

Embed

  1. Siamo partiti in macchina, sono solo due ore da Milano, ma ciò nonostante non avevo ancora visitato Mantova: un vero delitto, dopo 17 anni in Lombardia
  2. ma questa primavera voglio arrivarci in bici, senza fretta. Magari fermandomi lungo il Po, per fare un viaggio diverso e scoprire gli angoli veri di questa regione. Mi vengono in mente i viaggi in carrozza di qualche secolo fa...
  3. Una città, per essere veramente bella, deve essere lambita dall'acqua, che sia di fiume o di mare non importa. Deve dare vita e scandire il ritmo del movimento della gente 
  4. Ci vorrebbero almeno tre giorni per visitare Mantova adeguatamente. Quanti luoghi, quanta storia e quanti personaggi sono vissuti e passati da qui
  5. Dove c'è storia sulle strade, c'è storia anche a tavola, e spesso si trovano nelle stesse piazze. Tradizioni intrecciate di ricette e racconti
  6. Una città dove sotto casa, trovi la pasta fresca fatta a mano
  7. Dove si mangia bene. Immagino tempi non recenti, in questa stagione, con il lavoro della campagna che si riduceva e c'era più tempo per cucinare, mangiare, bere il buon vino in compagnia
  8. Blanca, 11 anni di disinteresse per il cibo, sta golosamente mangiando gli agnolotti in brodo e non mi fa assaggiare neanche una punta di cucchiaio. Io mi dedico con tutto il cuore alla zucca, e ho scoperto oggi che ho un debole per tutti gli alimenti arancioni
  9. Poi la mitica sbrisolona che appunto si briciola in bocca e affoga nello zabaione consapevole del suo destino
  10. Zucche, di tutti i tipi, di tutti i colori, di tutte le forme. E non ti stanchi di guardarle, toccarle e sorprenderti
  11. mani abili intagliano velocemente le zucche per gli spaventi della notte di Halloween. Le Lumere non sono poi una tradizione così diversa o lontana da questi luoghi, anzi!
1
Share

Share

Facebook
Google+