Rinnovare la città turistica (con Errani e Gnudi)

Ieri sera, 23 settembre 2012 si è conclusa la Festa del Turismo del PD. Il PD governa due delle principali Regioni turistiche italiane (Emilia Romagna e Toscana) e al turismo assegna una rilevanza per il prossimo futuro della crecita del nostro Paese.

Embed

  1. Come ha detto il ministro Gnudi, e come vanno ripetendo in molti, nel passato sono stati fatti molti errori.
  2. Quindi basta recriminare invece bisogna guardare avanti. Dove l'Italia rischia di perdere l'opportunità è soprattutto sul turismo del mare. E siccome l'incontro si è tenuto a Milano Marittima, a 150 anni dalla fondazione, il tema è diventato centrale.
  3. Che cosa occorre fare?
  4. Ecco. Su questo noi di PLANETHOTEL.NET ci stiamo impegnando da tempo. Sul tema della ristrutturazione della città turistica abbiamo perfino dedicato un convegno lo scorso 18 novembre 2011
  5. Il presidente della regione Emilia Romagna Errani ha detto chiaramente che il tema è quello della qualità urbana
  6. E che la qualità del contesto urbano e dei servizi offerti sono indispensabili per porter chiedere un prezzo più alto.
  7. Qui Errani ha introdotto il tema - che per noi di PLANETHOTEL.NET è centrale della qualità delle strutture alberghiere.
  8. Su questo abbiamo scritto tre libri: il primo sulla progettazione del benessere in hotel, il secondo sulle eccellenze della architettura alberghiera ed infine un vero e proprio manuale di progettazione alberghiera.
  9. Di questi tre libri, proprio per il ruolo di motivazione e pungolo che hanno avuto verso il settore alberghiero, hanno scritto recensioni molti giornali, anche specializzati.
  10. Noi di PLANETHOTEL.NET abbiamo chiaro che il turismo è cambiato, e sviluppare una industria turistica sulle seconde case è un errore. Ne siamo convinti da sempre. Che il territorio abbia bisogno di pianificazione lo sappiamo dal 1975 quando Raffaello Zanini si è iscirtto al primo anno di Urbanistica a Venezia guidata dal compianto prof. Astengo.
    Quindi quando Vasco Errani ha detto:

  11. Ovviamente siamo d'accordo, anche con la precisazione di Errani... come a Cervia. Quindi se è guidato e motivato anche lo sviluppo di tipo "residenziale" può essere proposto. Ma il cuore del turismo deve essere l'hotel.
    Il problema che Errani ha indicato, è quello che indichiamo da tempo, con convegni e interventi sul blog, e cioè che l'investimento alberghiero, per mille ragioni, è troppo oneroso per il ritorno che dà, e quindi si blocca tutto.
Like
Share

Share

Facebook
Google+