As seen onFavicon for http://www.stealthday.comstealthday.com

Governare i nuovi modelli di business omnichannel: questo il tema del nostro Stealth Day 2017

Un'accelerazione senza precedenti sta caratterizzando il Fashion and Luxury Retail. Proporre ogni stagione, ogni collezione, ogni giorno un numero di nuovi prodotti che non ha paragoni in nessun’altra industria. Come sostenere tale trasformazione? Il punto a Stealth Day 2017.

Embed

  1. Ad aprire i lavori Cosimo Solida, CEO di Dedagroup Stealth, nuova realtà del Gruppo nata con l’obiettivo di proseguire in maniera decisa lungo il percorso di espansione internazionale a supporto delle aziende del settore del Fashion & Luxury.

  2. Un player IT Made in Italy che esporta le proprie soluzioni nel mondo: le strategie di internazionalizzazione di Dedagroup Stealth.

  3. Un percorso di espansione che si basa su solide radici, perché il market share di Stealth in Italia supera il 60%.

  4. Una strategia che fa leva su solide partnership tecnologiche e una rete di business partner internazionali in grado di supportare i clienti in tutto il mondo.

  5. Per aggiungere ancora più concretezza a questa a visione, quest'anno abbiamo chiesto a PwC di aiutarci a delineare i tratti - attuali e futuri - dell'IT al servizio del Fashion e Luxury Retail.

  6. L'idea al centro di tutto è Stealth come piattaforma per omnichannel: un ponte tra ERP e device, clienti, continenti, operation.

  7. Momenti importanti quelli delle testimonianze dei clienti. Intervistati con garbo e brio da Francesco Marino, direttore di @Digitalic, portano un punto di vista autentico raccontandosi e raccontando le loro esperienze con Stealth. La platea apprezza la sintesi, la sincerità e anche le sfide che ci vengono lanciate.

  8. Le testimonianze che abbiamo ascoltato sono quelle di Emilio Carbonera, General Director Missoni, di Frederic Munoz, COO Fendi e di

    Giuseppe Zambarbieri, CIO Versace.

Like
Share

Share

Facebook
Google+